loader icon

LA NOSTRA STORIA

Trattoria Fiorentina dal 1963

Nel 1963, Nello Bartarelli e Oliviero Carrai, uno padre di Ferruccio, l’altro di Graziella e Paolo, presero la grande decisione: lasciare il lavoro di mezzadri per scendere giù in città, portandosi dietro solo pochi carabattoli. Quella di abbandonare i bei colli del Chianti Classico non fu una mossa indolore, ma la voglia di offrire un futuro più sicuro ai propri discendenti li rendeva determinati. E poi avevano già chiaro cosa volevano fare: aprire una piccola trattoria, per mostrare ai cittadini come si mangia nel rispetto delle materie prime di qualità e secondo tradizione. Così facendo, pur lasciando la campagna, se la portavano ancora dentro.
Dalla campagna hanno portato con sé la genuinità dei sapori, la semplicità delle ricette, le sostanziose pietanze che “aiutano la bocca a portare le gambe” come diceva, a ragione, Nello.
All’apertura, nel 1963, la trattoria consisteva in una cucina e una saletta – quella che oggi è la saletta d’ingresso, con il rivestimento di legno sulle mura. La porta stava praticamente sempre spalancata, per creare un filo diretto con la strada, col quartiere, fare due chiacchiere con gli artigiani e i passanti.
Due decenni più tardi, fra il 1985 e il 1986, Oliviero, Nello e le rispettive famiglie, ritenendosi soddisfatti di come andava l’attività, decisero “di allargarsi”: vennero aggiunte altre sale, ristrutturato il tutto e, soprattutto, arrivarono i primi dipendenti.
Nel 2013, per marcare il 50o anniversario dell’attività, si decise di “tirare tutto a lustro”: potenziamento del servizio, aggiunta di nuove sale, aria condizionata e altri comfort.

What said about us PARLANO DI NOI - VENERDì di Repubblica - View more "Qui in sala fanno tutti la commedia, ma in cucina (e con il conto) sono seri" "Qui in sala fanno tutti la commedia,
ma in cucina (e con il conto) sono seri"